[La Prealpina] La biblioteca ora “presta” opere d’ arte

da La Prealpina, 06/06/2014

rs_+teca_La Prealpina, 06_06_2014

LEGNANO – Dei tagli e della penuria di finanziamenti i responsabili del Consorzio sistema bibliotecario del nord ovest (Csbno), che raggruppa 33 Comuni, avevano già avuto modo di soffermarsi un paio di mesi fa. Ora la situazione non è cambiata, ma la novità è che proprio il Csbno ha deciso di lanciare l’ annunciata campagna promozionale per trovare i fondi mancanti (circa 100 mila euro ) e al tempo stesso attirare l’ attenzione dell’ opinione pubblica per far riscoprire le biblioteche pubbliche. Il simbolo dell’ iniziativa è un segno “più” accompagnato da una parola semplice: “teca”. Concretamente, invece, dalla metà di questo mese saranno in vendita in una serie di negozi convenzionati le ” tesseresostenitore “al costo di 10 euro. Ovviamente i servizi continueranno a essere erogati in modo gratuito, ma chi deciderà di acquistare volontariamente la tessera avrà una serie disconti e agevolazioni per attività culturali. Non solo: i titolari potranno accedere a un nuovo servizio che in Italia ha pochi precedenti: l’ Artoteca . Significa che potranno essere prese in prestito (per un mese) anche opere d’ arte scelte tra un catalogo di circa 500 lavori di artisti contemporanei. «In questo modo – ha spiegato Franceso Oppi , direttore del progetto – i cittadini possono entrare in contatto con l’ arte in maniera diretta e semplice. Anche chi normalmente non può premetterselo».
Sarà in particolare la cooperativa ” Il Raccolto ” di Robecchetto con Induno a mettere a disposizione le opere (per lo più litografie e stampe), riprodotte ciascuna in una decina di esemplari numerati e firmati (figurano anche autori
quotati come Emilio Tadini e Giorgio Seveso ). Dieci le biblioteche partecipanti all’ avvio del progetto, ognuna delle quali avrà in dotazione circa 10 opere (ma il patrimonio sarà progressivamente incrementato): sarà in ogni caso disponibile on line il catalogo completo e gli stessi utenti, se vorranno, potranno procedere all’ acquisto alla fine del prestito. Il presidente del Consorzio, Nerio Agostini , ha da parte sua spiegato che il momento impone di farsi venire idee nuove per rilanciare il ruolo delle biblioteche, mentre l’ assessore alla Cultura legnanese, Francesca Raimondi (Publifoto), ha rimarcato che questa campagna che comincia “non avrà mai fine”. Gianni Stefani, direttore del Csbno, ha dato alcuni dati significativi: 95 mila iscritti al sistema bibliotecario su 770 mila abitanti, ovvero circa il 12,5%. Si continua insomma a leggere poco, ma il grado di soddisfazione per i servizi è sempre molto elevato. l.naz.

 


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *